La Fabbrica Diffusa e il Social Media Production Planning: un nuovo modello di organizzazione della produzione

Claudio Morelli (Apuana Corporate), Paolo Santinello (Klink srl)

Social Media Production Planning (SMPP) è un metodo e un processo inventato da Claudio Morelli e descritto da Claudio Morelli, Greta Morgantini e Paolo Santinello. Social Media Production Planning è stato creato per realizzare il concetto di Fabbrica Diffusa (introdotto da Caludio Morelli) e attualmente in sperimentazione nell'ambito della rete informale di imprese Apuana Corporate (registrazione del marchio in corso). Parte integrante dello schema è il Certificato di Autenticità Artigianale (Claudio Morelli, 2015) che il modello SMPP introduce, aumentando la credibilità della Fabbrica Diffusa che mette in opera il processo.
Il SMPP rappresenta il tentativo di introdurre in una rete di aziende artigiane i concetti della LEAN MANUFACTURING, preservando l'autonomia decisionale e l'identità aziendale delle stesse, con il preciso intento, non di ottimizzare i flussi quantitativi di produzione, ma di andare a sfruttare la potenzialità produttiva latente di alta qualità, giocando sull'organizzazione del flusso tra il momento dell'ordine e il momento della spedizione.
L'esigenza di un modello organizzativo nasce dalla necessità di rispettare i misuratori di performance adottati dal canale e-commerce AMAZON, allorchè la violazione dei parametri indicati causerebbero la sospensione dell'account venditore.

I parametri monitorati sono di tre tipi: quantitativi, che misurano percentualmente il numero degli ordini annullati da parte del venditore; qualitativi, che misurano i resi per merce difettosa e gli scostamenti da quanto espressamente dichiarato nelle schede prodotto; e temporali, che misurano lo sforamento dei tempi di consegna, fissati dal sistema in 30 gg effettivi.