loading page

Impianto di depurazione delle acque reflue: progettazione di impianti con bioreattori a membrane (MBR) e confronto con processi convenzionali
  • FABIO PASTORE
FABIO PASTORE
Author Profile

Abstract

In considerazione della sempre minore disponibilità di acque di buona qualità, un tema, oggetto di attenzione sia scientifica che legislativa, è la possibilità di riutilizzo delle acque reflue. Obiettivo del riutilizzo è la limitazione del prelievo delle acque superficiali e sotterranee, e la riduzione degli scarichi sui corpi idrici recettori. Il trattamento biologico rappresenta la fase più importante del ciclo depurativo delle acque reflue. I naturali processi biologici sono sfruttati all’interno degli impianti a fanghi attivi (CAS). Gli impianti di depurazione MBR si sono affermati nel panorama nazionale e internazionale come una consolidata alternativa ai convenzionali impianti a fanghi attivi, in particolare laddove sia necessario contenere l’ingombro planimetrico e/o garantire un effluente di qualità elevata. L’attività di tirocinio, svolta presso il Laboratorio di Ingegneria Sanitaria Ambientale (SEED) dell’Università degli Studi di Salerno, è stata finalizzata in una prima fase allo studio approfondito e al confronto tra le tipologie di trattamento convenzionali e innovative e, nella seconda fase, alla progettazione di modelli virtuali tridimensionali che rappresentano impianti innovativi, basati sull’utilizzo della tecnologia MBR.

Peer review timeline

14 Jan 2021Submitted to Tecnologie per l'ambiente
14 Jan 2021Editor invited a reviewer
14 Jan 2021Editor invited a reviewer
14 Jan 2021Editor invited a reviewer
14 Jan 2021Review Report #2 received
15 Jan 2021Review Report #3 received
12 Nov 2021Published in Tecnologie per l'ambiente
L'articolo è ben stilato, necessita di revisioni minoriAbstractVa rimosso attività di tirocinio svolta al SEED.Introduzione e precursoriDeve esssere sintetizzato una dei due paragrafi, si consiglia la parte introduttiva.AttivitàEfficace e descritta in ottimo modoConclusioniCome sopraReferencesVanno rimosse le prime due reference e inserite altre per rafforzare quanto descritto
fdfdFd