loading page

Studio e ottimizzazione dei sistemi strumentali automatici (IOMS) per il controllo degli odori in impianti di depurazione    
  • Rocco Antonio Battaglia
Rocco Antonio Battaglia
Author Profile

Abstract

Gli odori rappresentano uno degli elementi di disturbo maggiormente avvertito dalla popolazione e risultano essere la causa predominante dei conflitti nei confronti delle aziende che li diffondo in area ambiente. Nonostante la maggioranza delle sostanze odoranti non abbia effetti tossici, tali condizioni generano una serie di impatti negativi comportando una modifica dell’equilibrio psicofisico di una persona e influire negativamente sui suoi comportamenti che si concludono con una diminuzione dei valori degli immobili, e della qualità di vita nelle aree interessate. 
L’attività di tesi ha avuto come obiettivo la ricerca e lo sviluppo dei sistemi innovativi (IOMS), con particolare riferimento alla investigazione ed analisi dell’influenza dei processi di acquisizione ed elaborazione dei dati, con il fine di investigare e confrontare le tecniche di feature extraction principalmente utilizzate nella letteratura tecnico-scientifica di settore.
La sfida attuale è la determinazione dei sistemi di monitoraggio degli odori strumentali (IOMS) che consentono la caratterizzazione continua degli odori. Attualmente non esistono regolamenti o procedure standardizzate, e in letteratura sono disponibili dati limitati con riferimento alle caratteristiche e alla procedura operativa di questi sistemi per il monitoraggio degli odori ambientali. I risultati del seguente studio evidenziano l'importanza e la flessibilità degli IOMS proposti nel monitoraggio degli odori, fornendo informazioni accurate e in tempo reale sulla fonte e sulla concentrazione delle emissioni di odori.

Peer review timeline

28 Mar 2020Submitted to Tecnologie per l'ambiente
28 Mar 2020Editor invited a reviewer
28 Mar 2020Editor invited a reviewer
28 Mar 2020Editor invited a reviewer
28 Mar 2020Review Report #2 received
29 Mar 2020Review Report #3 received
02 Apr 2020Review Report #1 received
16 Apr 2020Published in Tecnologie per l'ambiente
Vincenzo Naddeo posted a review
Alcune modifiche e suggerimenti sono riportati di seguito:Abstract:  Collegare la frase  "Tale sintomologia prende il nome della sindrome NIMBY (Not In My Back Yard, “non nel mio giardino”) e BANANA (Build Absolutely Nothing Anywhere Near Anything, “non costruire assolutamente nulla in alcun luogo vicino a qualunque cosa”). " con quanto riportato nella prima parte, in quanto sconnessa dal resto;  "I risultati evidenziano l'importanza e la flessibilità degli IOM proposti nel monitoraggio degli odori, fornendo informazioni accurate e in tempo reale sulla fonte e sulla concentrazione
Vincenzo Naddeo posted a review
AbstractChiaro e coinciso, nulla da segnalare in merito.  Si intuiscono le problematiche legate agli odori e in particolare all'assenza di regolamenti o procedure standardizzate e come gli IOMS potrebbero inserirsi in tale contesto Introduzione    Un introduzione molto corposa, ma che consente a pieno di comprendere le tematiche trattate e ben introduce gli aspetti legati ai differenti metodi. Non è chiaro cosa sia il riferimento relativo alla figura 1 scelta, definire meglio la fonte da cui è stata presa. Fase sperimentaleRisultano chiaro i metodi e i
Vincenzo Naddeo posted a review
Abstract: Elimina la prima parte del testo centrale compresa da "Tale sintomatologia prende ...... impianti industriali". Mentre inserisci l'obiettivo e lo scopo dell'attività che presenti, con una frase del tipo "La ricerca si inserisce nell'ambito delle tematiche di xxxxxx. In particolare analizza gli aspetti xxxxxx. Obiettivo è xxxxx, con lo scopo di xxxxxx....."Correggi nell'ultima frase "IOM" con "IOMS".INTRODUZIONE:A) La Figura 1 è soggetta a copyright. Inserisci una immagine direttamente fotografata o realizzata da te.B) inserisci alla fine qual'è l'obiettivo e scopo dell'attività di ricerca