loading page

Bioplastiche: sono realmente così innocue?
  • Cristina Mastrolia
Cristina Mastrolia
Author Profile

Abstract

Le bioplastiche, fin dal loro inserimento nei processi produttivi, sono state considerate come una alternativa sicura ed ecosostenibile alle “normali” plastiche (a base di petrolio) ree di danneggiare invariabilmente l’ecosistema, in particolare quello marino. Di fatti, è stimato che circa il 56% della plastica prodotta annualmente non venga riciclata o incenerita, bensì venga scartata soprattutto negli oceani in forma di microplastiche. Di conseguenza, la ricerca sulle bioplastiche e specificamente sul loro ciclo vitale è un campo di studio di notevole interesse ed in rapida crescita. Tuttavia, pensare alle bioplastiche come la perfetta soluzione al problema dell’inquinamento da plastica sarebbe un grossolano errore nonostante la loro produzione avvenga a partire da fonti rinnovabili.  Infatti, la maggior parte delle bioplastiche sono biodegradabili ma non compostabili.
Il fine di questo lavoro è quindi quello di dare luce alla parte meno conosciuta, e spesso ignorata, delle bioplastiche; ovvero il loro potenziale dannoso sia durante la loro produzione, sia nei vari processi di smaltimento, ed in particolare in ambiente marino; nonché sull’applicazione del criterio e delle tecnologie di economia circolare per il recupero, ed il riutilizzo delle bioplastiche all’interno degli impianti di smaltimento delle acque reflue.

Peer review timeline

29 Jun 2021Submitted to Tecnologie per l'ambiente
30 Jun 2021Editor invited a reviewer
30 Jun 2021Editor invited a reviewer
30 Jun 2021Editor invited a reviewer
09 Jul 2021Review Report #3 received
12 Jul 2021Review Report #2 received
12 Jul 2021Review Report #1 received
12 Nov 2021Published in Tecnologie per l'ambiente
In generale l'articolo risulta bene scritto ed i temi trattati risultano sufficientemente approfonditi. Tuttavia alcuni aspetti devono essere rivisti:Sia per l'abstract che per il test bisogna ridurre la lunghezza. In particolare si consiglia di sintetizzare i contenuti dei paragrafi "Le bioplastiche e la loro produzione" e "Comportamento delle bioplastiche in ambiente acquatico". Per il paragrafo "Le bioplastiche e la loro produzione" si consiglia di introdurre le diverse classificazioni sulle bioplastiche e discutere nel dettaglio la classifica più adoperata.Specificare per la tabella riportata in figura
Articolo ben strutturato, si consiglia una lettura approfondita per la correzione di eventuali errori di battitura.
L'articolo è di ottima qualità, tuttavia deve essere necessariamente sintetizzato. Anche le immagine e le tabelle possono essere rimosse e si consiglia di inserire una singola immagine sulle bioplastiche da utilizzare come sfondo di copertina del seguente articolo.