loading page

Biosparging: efficacia ed economicità per i siti contaminati da idrocarburi            
  • Thumbnail
  • Rosanna Feola
Rosanna Feola
Tecnologie per l'ambiente
Author Profile
Medium

Peer review timeline

11 May 2020Submitted to Tecnologie per l'ambiente
11 May 2020Editor invited a reviewer
11 May 2020Editor invited a reviewer
11 May 2020Editor invited a reviewer
15 May 2020Review Report #2 received
16 May 2020Review Report #3 received
25 May 2020Review Report #1 received
25 May 2020Editor invited a reviewer
03 Jun 2020Review Report #4 received
26 Jun 2020Published in Tecnologie per l'ambiente

Abstract

La cattiva gestione delle attività antropiche è una fra le  principali cause della contaminazione delle matrici ambientali. Negli ultimi anni, Il crescente interesse per l’ambiente e per la sostenibilità ha portato alla necessità di adottare nuovi approcci e favorire la bonifica delle matrici ambientali. Tra i processi disponibili, trova applicazione la bioremediation  ed in particolare il biosparging che, tramite processi di natura biologica,  permette la degradazione dei composti indesiderati nell’ambiente. Il biosparging è particolarmente adatto per la rimozione degli idrocarburi. Il presente studio riporta l'analisi di un caso studio di un sito contaminato da idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e idrocarburi di petrolio (TPHs), in cui, grazie all’utilizzo combinato di aria e specifici bioattivatori e nutrienti, si sono ottenute alte efficienze di abbattimento sia nel terreno che in falda.