Legni

C’era una volta… - Un re! - diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo da catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze.

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO - Carlo Collodi

Ebano

questo tipo di legno proviene principalmente dall’africa e dall’asia, è uno dei più pregiati e costosi esistenti a causa della sua difficile reperibilità, in quanto è in via d’estinzione, e per la sua bellezza. L’ebano si piazza fra i legni più duri e resistenti, fra quelli più conosciuti è al primo posto. La sua resistenza proviene dall’alta densità (superiore ai \(1000kg/m^{3}\)). La sua particolarità è il colore molto scuro tendente al nero ma esiste anche in colorazioni meno decise che vanno dal verde rossastro al grigio al marrone scuro e questo dipende dall’età dell’albero, più è vecchio più è scuro. Le venature sono molto scure e delle volte virano verso un colore violaceo. è molto complesso da lavorare e soprattutto da tagliare,tende a rovinare le punte dei vari utensili a causa della sua estrema durezza ed in più l’assemblaggio con viti è molto difficile perchè tende a spaccarsi; La lavorazione di finitura invece è molto facile e dà grandi risultati. i legni simili in alcune caratteristiche sono il palissandro e il wengè(solo per la colorazione e la durezza, ma sono di due famiglie completamente diverse). i maggiori impieghi sono nel mobilio di lusso, nella liuteria, oggetti torniti (come ad esempio i manici dei coltelli) e in campo artistico.

Ebano

Olivo

Questo legno è uno dei più pregiati fra i legni Italiani e Europei. è nella categoria dei legni duri ed è molto alto nella lista, è compatto e omogeneo con una tessitura finissima. Molto resistente ai parassiti. La fibratura è tormentata e irregolare, questo è uno dei motivi della sua bellezza e pregiatezza. Ha una nervosità alta e un ritiro elevato in quanto spesso ha un’altissima umidità interna, per questo prima di poterlo utilizzare c’è bisogno di un lungo periodo di essiccazione preferibilmente naturale. Il suo colore varia tra oro-giallo e bruno con striature più scure e più chiare. se trattato con olio di oliva il colore diventa molto più intenso e la venatura molto più evidenziata. Viene utilizzato in molti campi tipo mobilio pregiato, strutturale, pavimentazione, utensili da cucina (ad esempio taglieri, ciotole, macinapepe e mulini, mestoli ecc) e di arredamento e soprattutto per oggetti artistici e di design.