loading page

Oro nero :un rischio per l'uomo e l'ambiente. Trattamento di elettrocoagulazione/flocculazione per la rimozione degli oli.
  • Maria Francesca Palmiero
Maria Francesca Palmiero
Author Profile

Abstract

Le acque reflue derivanti da giacimenti petroliferi rappresentano un serio rischio per l’ambiente e la salute umana. E' necessario, dunque,  sottoporle ad un trattamento, come il trattamento biologico, flottazione, adsorbimento, MBR. Recenti studi si stanno incentrando sul trattamento elettrochimico in quanto presenta numerosi vantaggi: minimizzazione dei rifiuti, facilità di applicazione, riduzione dei consumi energetici, maggiore economicità. In particolare, il presente lavoro analizza come una diversa configurazione di elettrodi possa condizionare il processo di rimozione dei contaminanti da tali acque reflue. Le configurazioni realizzate sono anodo-catodo-anodo-catodo (ACAC), anodo-catodo-catodo-anodo (ACCA) e catodo-anodo-anodo-catodo (CAAC). Gli esperimenti sono stati condotti per le tre diverse configurazioni variando il pH, la densità di corrente e il tempo di trattamento. È risultato che la configurazione ACAC con CD=100 A/m2, ph=7 e tempo di trattamento 90 min ha la migliore efficienza, pari all’82%.
07 Dec 2021Submitted to Tecnologie per l'ambiente
07 Dec 2021Editor invited a reviewer
07 Dec 2021Editor invited a reviewer
07 Dec 2021Editor invited a reviewer
13 Dec 2021Review Report #2 received
13 Dec 2021Review Report #1 received
13 Dec 2021Review Report #3 received
03 Aug 2022Published in Tecnologie per l'ambiente
L'articolo risulta strutturato in ottimo modo, tuttavia sono necessarie alcune revisioni:L'abstract non è molto chiaro, va meglio descritto il lavoro che è stato condotto rispetto allo studio di partenza;Mancano le references alle immagini, e in particolare quelle rappresentati i risultati sono illegibili, vanno o riadattate oppure eliminate e meglio descritte all'interno del testo;L'introduzione è molto prolissa rispetto anche al il caso studio, va fatto una sintesi più accurata.Vanno inserite references all'articolo
Per quanto riguarda l’abstract, rielaborare con più attenzione la parte introduttiva di esposizione della problematica e la parte finale relativa ai risultati ottenuti perché risultano troppo sbrigative.Da rileggere e ricontrollare il corpo del testo: in particolare refusi e punteggiatura (mancano dei punti e ci sono periodi troppo lunghi) e citazioni errate, ripetute e mancanti (ad esempio Sokker et al (2011), El Nass et al. (2009) ecc.).Aggiungere le didascalie e numerare tutte le figure, anche l'immagine che precede l'introduzione.
Abstract: Completa le frasi lasciate appese. sposta la figura posizionata prima dell'introduzione dopo l'introduzione e Inserisce la didascalia.Si consiglia una rilettura dell'articolo e correzione di errori di battitura e traduzione.